Gli strumenti

La parola piffero in italiano significa solo "fischietto", ma nella zona delle "quattro province" (Alessandria, Pavia, Piacenza e Genova) indica uno strumento a fiato tradizionale ad ancia doppia: un oboe primitivo.

In passato veniva suonato insieme a una cornamusa (localmente chiamata musa), ma dall'epoca della nascita della fisarmonica si preferita questa per accompagnare il piffero. Questo complesso chiamato semplicemente "I Pifferi".

I Balli

I pifferi suonano principalmente musica da ballo (anche se c' un ruolo durante funzioni del carnevale, le processioni e funerali). Giga il nome generico dato ai balli pi antichi di gruppo. Anche i balli lisci di coppia, valzer, mazurca e polca sono molto popolari.
Vedi: video4p

Per ulteriori informazioni vedi: www.appennino4p

I Suonatori

Ci sono alcune decine di coppie di suonatori attivi, a volte in varia composizione, e alcuni sono anche professionisti. La "giusta" interpretazione dei brani tradizionali spesso oggetto di feroce disputa.

Ci sono molte sagre annuali dove suonano
I Pifferi e negli ultimi anni andato in voga il fenomeno "cena e ballo"; balli in ristoranti.

Per l'elenco dei suonatori storici e recenti vedi: www.appennino4p

.